Accordi

Inviato da:

Accordo: per accordo si intende la concomitanza di tre (o più) suoni riconducibili a rapporti di terza.

Esistono molte cominazioni di accordi: triade, settima, nona, undicesima e tredicesima.

Essi prendono il loro nome in base alla distanza che vi è fra la nota a basso e quella più acuta dell’accordo (tranne per la triade) e vengono numerati adoperando la tecnica del basso numerato (o basso cifrato o basso continuo).

Accordo 03
La triade:

Triadi 01
La triade, identificata anche dalla dicitura numerica 35 , può essere di due tipologie:

  • Triade Maggiore: Composta da terza maggiore + terza minore

  • Triade minore: Composta da terza minore + terza maggiore

La sua numerica 35indica la distanza fra la nota al basso e le altre voci, infatti il “3” indica il salto di terza fra Do e Mi, mentre il “5” indica il salto di quinta fra Do e Sol.

Ogni triade maggiore possiede una sua relativa minore, esse vanno di pari passo con le tonalità, quindi la triade relativa di Do maggiore sarà quella di La minore:

Triadi 02
Ecco una tabella con tutte le triadi di Do maggiore e La minore:

Triadi 03

La settima:

L’accordo di settima si viene a creare aggiungendo un rapporto di terza sul quinto grado di una triade.

Settima 01

Essa viene rappresentato con la numerica “7” oppure “35 7“, questa serve a indicare la distanza presente fra la nota posta a basso e le altre note costituenti l’accordo:

  • Do – Mi (3) – Sol (5) – Si (7)

Gli accordi di settima si dividono in due famiglie:

  • Accordi di settima naturale: Sono le settime create sulla dominante o sulla sensibile della tonalità; esse non necessitano di preparazione e sono storicamente le più adoperate.

  • Accordi di settima artificiale: In cui figurano tutte le altre settime, queste necessitano di preparazione, cosa che avviene tenendo fermo il settimo grado dall’accordo che precede la settima che si desidera creare.

Oltre alla famiglia di appartenenza, le settime sono soggette a due moti obbligati:

  • Moto obbligato del settimo grado: Il settimo grado di una settima è obbligato a rivolvere di grado discendente

  • Moto obbligato della sensibile: spesso nell’accordo di settima figura anche la sensibile della tonalità, essa è obbligata a risolvere di grado ascendente sulla tonica.

Settima 02

Esistono casi in cui il settimo grado della settima coincide con la sensibile della tonalità, ad esempio ciò avviene quando si ha una settima sulla tonica della tonalità.
In questo caso la funzione di sensibile ha la priorità sulla funzione di settima ed il settimo grado risolverà salendo di tono.

Settima 03

Le none: L’accordo di nona è costituito da cinque note riconducibili a intervalli di terze.

nona

Le undicesime: L’accordo di undicesima è costituito da sei note riconducibili a intervalli di terze.

undicesima
Le tredicesime: L’accordo di tredicesima è costituito da sette note riconducibili a intervalli di terze.

tredicesima
Gli stati di rivolto: Le triadi, così come gli accordi di settima e di nona si possono presentare in due diversi stati:

  • Stato fondamentale: dove la disposizione delle note equivale ad una progressione di intervalli di terza.

  • Stato di rivolto: Succede quando la nota che di norma sta al basso viene spostata all’acuto; ogni accordo possiede un certo numero di rivolti che è dettato dal numero di note che compongono l’accordo.

Per esempio una triade possiede tre diversi stati:

  • Stato fondamentale: in cui le note sono disposte per intervalli di terza (Do – Mi – Sol), quindi definita con numerica 3,5.

  • Stato di 1° rivolto: Succede quando il terzo grado dell’accordo viene posto al basso (Mi – Sol – Do), in questo caso la numerica diventa “6” oppure “3,6” che sta ad indicare la distanza fra la nota a basso ed i suoni sovrastanti ad essa.

  • Stato di secondo rivolto: Succede quando il quinto grado dell’accordo viene posto al basso (Sol – Do – Mi); in questo caso la numerica diventa “4,6”, numerica che serve ad indicare la distanza fra la nota a basso ed i suoni sovrastanti ad essa.

Rivolti 01
Ecco a seguire una tabella contenente tutti i possibili stati degli accordi ( fra le parentesi in grassetto si trova la numerazione abbreviata):

Rivolti 02

CreativeMinds WordPress Plugin Super Tooltip Glossary

0
Daniel Petronzi

Circa l'autore:

Studente del Conservatorio Vivaldi di Alessandria, allievo del Prof. Data Massimo per il corso di Fagotto, del Prof. Piacentini Riccardo per il corso di Composizione e del Prof. Vercillo Giorgio per il corso di Pianoforte. Ho dato vita a questo sito nella speranza di trasmettere a tutti quanti la mia passione: la musica!

You must be logged in to post a comment.